Cara Donatella,

 

è difficile non dire “ perché così, perché oggi, perché così presto…”:

Avevi in mente progetti di libertà, il viaggio per l’India, l’Ayurveda insieme...

Da sola hai anticipato questo tuo viaggio lasciandoci in fretta e in silenzio.

Noi che ci siamo confrontate, aiutate, che abbiamo condiviso gli eventi del

quotidiano, il lavoro, interessi, angosce e speranze di donna, il tuo rammarico di non

essere madre, ti sono grata per la sincera amicizia che mi hai donato, per il tuo

sorriso, per la discrezione, altruismo e grande bontà d’animo.

Il tuo lavoro era rendere belle le donne di qualsiasi età e belle o non belle che fossero

fino all’ultimo hai svolto il tuo lavoro con il sorriso di sempre, senza mai lasciar

trasparire i problemi che tu, come ogni altra persona, incontra nella vita.

Non hai mai criticato né biasimato nessuno, hai cercato invece di aiutare chi ti si

avvicinava raccontandoti i suoi propri problemi.

Hai voluto condividere con poche persone la tua sofferenza, perché non volevi far

soffrire i tuoi cari e hai giustificato questa tua decisione dicendo che quanto ti

era accaduto e quanto ti aspettava ancora faceva parte del percorso della tua vita.

Hai sempre saputo quale sarebbe stata la tua fine terrena e pur dicendomi “ma non è

troppo presto dover morire alla mia età” eri consapevole che il viaggio iniziato a

Febbraio era appena intrapreso e che vivere è ben altro.

Hai dato poco disturbo, poco o nulla ti sei lamentata.

Quando sabato pomeriggio ti ho chiesto “ hai un messaggio per le tue Estetiste?” mi

hai risposto “ devono andare avanti, continuare quello che abbiamo iniziato…

unite, unite…”

“ Donatella cosa vedi, dove stai andando?” mi hai risposto “ …una grande strada…”,

poi all’improvviso mi hai detto “Grasie sur” e chiudendo gli occhi  mi hai fatto capire  

di voler riposare.

Il viaggio più importante della tua vita era iniziato.

Per noi che siamo ancora qui nella vita terrena la tua presenza sarà percepita ogni

giorno, perché ci hai donato molto di te,

                                    

per non dimenticare, mandi Donatella

 

 

- Teresa De Monte -

- Sito web di Donatella -