Anno: 2019

Ci sono delle malattie per le quali il trattamento omeopatico è più efficace?

Non vi è alcuna condizione che l’omeopatia non possa trattare, da un semplice raffreddore al cancro l’omeopatia può essere utilizzata. Essa prende in considerazione i singoli sintomi del paziente affetto da una qualsiasi malattia e non la diagnosi della malattia. Anche nei casi incurabili in cui la moderna linea di trattamento non riesce ad aiutare i pazienti, l’omeopatia si rivela un ottimo palliativo e complemento come è negli stadi avanzati del cancro.

È sicuro assumere farmaci omeopatici durante la gravidanza?

Sì. Se il trattamento è pianificato in modo corretto, molti sono i benefici per la madre e il bambino. Il bambino sarà più sano e le medicine assunte aiuteranno a combattere le malattie ereditarie che vengono trasportate di generazione in generazione, trattamento del terreno costituzionale. Inoltre se l’omeopatia viene somministrata durante la gravidanza, il parto sarà facilitato.

È possibile la cura con le medicine omeopatiche?

Sì, l’omeopatia è curativa. Tratta la causa (malattia interna o energia squilibrata) e non l’espressione (sintomi diagnostici specifici della malattia) della malattia. I sintomi sono usati solo come indicazione per selezionare il rimedio , specifico per l’individuo. Tratta la persona nel suo complesso e non le sue singole parti del corpo. L’omeopatia tiene conto delle espressioni di una malattia caratteristica per l’individuo e un rimedio curativo scelto su questa base dà una cura dolce e permanente.

Le diluizioni omeopatiche non possono agire come medicinali perché al di là del numero di Avogadro non rimane alcuna sostanza medicinale. È corretto?

No, agiscono sicuramente. Questo equivoco è passato di “moda”,  nuove ricerche dimostrano che le diluizioni agiscono sicuramente. Anche se questa è ancora un’ipotesi, al di là del numero di Avogadro le molecole in soluzione sembrano sviluppare un ‘timbro’ o ‘immagine’ della sostanza originale, che non viene cancellata anche in preparazioni estremamente diluite. Una volta che vediamo e tocchiamo con mano i risultati, siamo convinti della sua efficacia.

Le medicine omeopatiche hanno steroidi?

No. Tutti i farmaci omeopatici sono preparati utilizzando metodi predefiniti scientifici per estrarre le proprietà medicinali da sostanze di origine. Non vi è alcuna necessità di adulterare i farmaci derivati ​​con altre sostanze, in quanto ciò annullerebbe completamente le proprietà curative della stessa. La prescrizione di medicinali omeopatici si basa sulla somiglianza dei sintomi del paziente con quelli prodotti dal farmaco (nella sua forma più pura) se provati (studi clinici) in soggetti sani. Quindi qualsiasi aggiunta alla medicina originale altererebbe completamente le sue proprietà medicinali e quindi la altererebbe non-curativa.

L’omeopatia impiega molto tempo per agire?

Non è vero, ogni caso è a se stante e specifico. L’azione del farmaco omeopatico dipende dalla sua diluizione, è veloce e l’effetto dura molto più a lungo, spesso per sempre. La malattia è curata dalle sue radici. Con la maggior parte degli altri sistemi di medicina i sintomi sono semplicemente sbiaditi o talvolta soppressi mentre in Omeopatia sono guariti per sempre.
Il tempo impiegato per la cura è proporzionato alla cronicità del disturbo. Infatti, se un paziente cerca un trattamento omeopatico all’inizio di un disturbo, ha grandi possibilità di una guarigione veramente rapida. Anche nelle malattie acute le medicine omeopatiche agiscono in modo rapido ed efficace.

1 2 3