Blog

Quali sono le differenze tra l’omeopatia e i fiori di Bach?

Le differenze sono molto più numerose dei punti in comune. In effetti, l’omeopatia mira principalmente a fornire assistenza per aspetti fisiologici negativi come le malattie, mentre le quintessenze floreali del dottor Bach affrontano i problemi psicologici e le loro conseguenze. La medicina del dottor Bach secondo le ricette tradizionali utilizza solo acqua, alcool, fiori o boccioli, ma l’omeopatia utilizza anche radici, polline, foglie e sostanze animali. e la quantità delle materie prime risulta essere una lista lunghissima mentre i fiori di Bach si accontentano di sole 38 essenze floreali che sono le basi di lavoro che possono essere utilizzate nella loro qualità unica, ma anche adattando miscele a determinate situazioni specifiche o tratti caratteriali negativi di una persona.La diluizione usata per ottenere il rimedio è diversa tra i due farmaci, ma si vede anche che con l’omeopatia certi cibi sono da evitare a differenza dei fiori di Bach. Le quintessenze floreali del dottor Bach possono essere somministrate senza limiti di età così come alle donne in gravidanza mentre non tutti i farmaci omeopatici saranno adatti a tutti e potrebbero anche portare alla morte, poiché alcuni rimedi possono modificare frequenza cardiaca e causare un attacco di cuore se non utilizzato correttamente. Questo è il motivo per cui gli statuti di vendita dei prodotti omeopatici sono rigorosamente regolamentati a differenza dei fiori di Bach che hanno lo status di integratori alimentari in Europa.

Ottenere i farmaci direttamente a casa senza rivolgersi al medico è possibile con i fiori di Bach, non con l’omeopatia.

Questo elenco di differenze non è esaustivo, ma mostra alcuni punti che consentono di comprendere la differenza tra i fiori di Bach e l’omeopatia.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *